News e attualità

wappen2.png

Pianificazione in caso di esondazione del Reno

Valle del Reno del Vorarlberg

Nella Valle del Reno del Vorarlberg, densamente popolata con i suoi 80.000 abitanti, il canale del fiume, attualmente largo fino a 300 m, è progettato per una piena ogni 100 anni al massimo (portata di 3100 m3 al secondo). Tuttavia, nonostante l’impegno del “Internationale Rhein Regulierung” (A/CH) per l’opera di rinforzo su entrambe le sponde del fiume, il rischio di crollo degli argini non può essere escluso. Inoltre, c’è un altro aspetto da non sottovalutare: nonostante il carattere fluviale della Valle del Reno, il livello dell’acqua sale in modo vertiginoso.

In questi casi occorre prendere decisioni tempestive, con conseguenze rilevanti (evacuazione).
Poiché le misure di sicurezza previste contro le inondazioni richiederanno anni per essere completate prima che si verifichi il prossimo evento con un tempo di ritorno di 300 anni, è stato commissionato un piano di esondazione adeguato per proteggere gli 80.000 abitanti e le strutture a rischio situate nell’area minacciata, che tenga conto anche delle esigenze individuali delle zone interessate.

Piano ufficiale di prevenzione delle catastrofi

Securplan è stata incaricata dalla provincia del Vorarlberg e dai Comuni di elaborare un piano ufficiale di prevenzione delle catastrofi, sviluppato in maniera uniforme ma specifico per ognuno degli 11 Comuni interessati, per le autorità amministrative distrettuali e per la Giunta Provinciale del Vorarlberg.
Il piano include tutti gli aspetti: dall’allarme preventivo alla decisione di evacuazione chiaramente regolata delle strutture a rischio, dal dispiegamento delle forze d’intervento fino allo sgombero delle zone di evacuazione precedentemente determinate.
Sono stati organizzati anche la dislocazione e l’alloggio di un massimo di 80.000 sfollati dal Vorarlberg e di quasi 6.000 persone dalla Svizzera, definendo progetti chiari anche per le categorie fragili, come i residenti delle case di riposo e i non autosufficienti.

Progetto informativo strutturato per la popolazione

Fin dall’inizio, è stato chiaro che la classica pianificazione e preparazione da parte delle autorità sarebbe stata insufficiente. Per il successo dell’attuazione di misure in caso di emergenza, è indispensabile la cooperazione rapida e coerente della popolazione.
Pertanto, oltre alla pianificazione ufficiale, è stato realizzato un progetto strutturato di informazione per la popolazione con procedure specifiche e misure di vasta portata.
Ne fanno parte anche l’assistenza reciproca nell’evacuazione attraverso i confini statali e il controllo del traffico su larga scala in cooperazione con le autorità di polizia di tre Stati.

vorarlberg.viren.png

Manuale Covid-19 della Giunta Provinciale del Vorarlberg

Il Vorarlberg è una regione modello nella lotta contro la pandemia da COVID-19, come dimostrato dal basso numero di vittime e dalle riaperture anticipate.
Per il governo della regione, Securplan ha elaborato il “Manuale COVID-19”, teso a illustrare l’organizzazione gestionale, istituire team di lavoro incaricati al coordinamento e alla consulenza, stabilire canali di comunicazione e pianificare le procedure. Inoltre, sono state assegnate le competenze e ripartiti i rispettivi compiti operativi.
Il manuale, così come le strutture e routine introdotte, ha contribuito significativamente a far fronte alla situazione pandemica.  

signa1.png

PROGETTAZIONE ANTINCENDIO SIGNA

Il gruppo Signa sta realizzando il nuovo “Waltherpark” nel cuore di Bolzano; il complesso ospiterà un centro commerciale, un albergo, uffici, appartamenti, una mensa e un asilo, nonchè un parcheggio sotterraneo con relativo tunnel di accesso a traffico limitato.

Trattandosi di un’opera complessa e a seguito dei recenti sviluppi normativi, per la progettazione antincendio Securplan ha adottato tutti gli strumenti necessari per offrire una soluzione adeguata alle particolari esigenze estetiche/economiche del cliente.

Securplan ha pertanto applicato i principi dell’ingegneria della sicurezza antincendio (Fire Safety Engeneering) ed elaborato il progetto a base del “Codice di prevenzione incendi”, mediante l’impiego di soluzioni conformi, alternative e in deroga, quest’ultime valutate ed approvate dall’autorità competente in materia.

L’opera sarà dotata della più moderna tecnologia di rilevamento/estinzione degli incendi e di evacuazione dei fumi.

antholz.png

Campionato mondiale di biathlon 2020 Anterselva

Securplan ha elaborato il manuale per la gestione di emergenze per il Campionato mondiale di biathlon 2020 ad Anterselva. Sulla base di un’analisi dei rischi, è stato creato un progetto comprendente organizzazione e gestione dell’emergenza, definizione delle competenze e inclusione nel contesto giuridico del progetto dell’organizzatore. Per tutti gli scenari di emergenza rilevanti, sono state elaborate liste di controllo con misure specifiche per la prevenzione dei pericoli, prestando particolare attenzione alle singole responsabilità. Gli scenari di emergenza hanno incluso non solo l’intero spettro delle “classiche situazioni di emergenza e di pericolo”, ma anche tutti i possibili eventi che potrebbero portare a interferenze o interruzioni dell’evento, causando un danno d’immagine nella stampa e nei social media.

land.png

MANUALE “WILDBACH”

Su incarico della Provincia Autonoma di Bolzano, Ripartizione opere idrauliche, è stato elaborato un manuale operativo per i collaboratori della Ripartizione 30 per situazioni di calamità idrogeologica. Inoltre, sono stati curati la pianificazione e l’allestimento organizzativo e strutturale del centro di controllo delle inondazioni, che congiuntamente al manuale, costituisce il perno del lavoro del personale addetto, per gestire i pericoli di tali calamità in Alto Adige.

securplan.png

RICERCA E SVILUPPO IN MATERIA ANTINCENDIO

Securplan non si limita allo sviluppo di concetti e progetti di prevenzione incendi, bensì opera anche a livello di ricerca con prove sperimentali. Queste includono test di estinzione di incendi su larga scala eseguiti da Securplan presso il MOL in Ungheria, test sull’abbattimento degli inquinanti con clorosilani presso l’Istituto dei Vigili del Fuoco di Magdeburgo, così come prove di resistenza e reazione al fuoco di materiali, in collaborazione con vari laboratori accreditati.

3_zinnen.png

Gestione di crisi es emergenze per impianti di risalita

Incidenti e malfunzionamenti negli impianti di risalita possono comportare rapidamente situazioni pericolose, mettendo a repentaglio la sicurezza delle persone, oltre che danneggiare la reputazione pubblica. Per questo motivo, è necessario un intervento rapido, mirato e sicuro, quando si verificano tali eventi. Ciò è possibile solo con una preparazione adeguata e preventiva di un piano di emergenza completo per qualunque ipotetico scenario di pericolo.

Securplan elabora analisi complete in base alla rilevanza dei danni e di conseguenza redige piani di emergenza adatti a qualsiasi situazione di pericolo. Dopo aver condotto un’analisi dei possibili danni, viene definito un team di gestione dell’emergenza e vengono assegnate chiaramente le competenze. Inoltre, si definiscono i livelli di allarme e si elaborano piani per una risposta adeguata alle situazioni di pericolo. In seguito, le misure per tutti gli scenari di emergenza individuati vengono raccolte in liste di controllo. Con l’aiuto di Unit System sviluppati da Securplan, è possibile consultare misure di emergenza rapide e complete.

Appositamente per gli impianti di risalita, sono stati sviluppate specifiche procedure a supporto della rapida gestione delle operazioni di salvataggio.